Logo di Windows 11
Microsoft

iPhone, iPad e dispositivi Android registrano tutti quali app accedono ai dati sensibili (come le fotocamere), ma i PC Windows non possono fare lo stesso facilmente. Per fortuna, Microsoft potrebbe cambiarlo presto.

BleepingComputer ha individuato una nuova funzionalità in una recente build di anteprima di Windows 11 nel canale Dev, accessibile ai tester di Windows Insider , che registra quando le app accedono a informazioni riservate. L'elenco corrente nell'app Impostazioni (in Privacy e sicurezza > Autorizzazioni app) include app che accedono alla fotocamera, al microfono e ai contatti.

immagine di una pagina sulla privacy nelle impostazioni di Windows 11
Bleeping Computer

Windows ti dice anche a che ora è stato effettuato l'accesso ai dati, quindi puoi sapere se un'app sta facendo qualcosa in background che non dovrebbe. Ad esempio, se un'app di messaggistica accede alla tua videocamera mentre non sei impegnato in una chiamata, potrebbe essere un brutto segno (o almeno un'indicazione di un bug preoccupante).

Sfortunatamente, l'elenco di accesso alla privacy in Windows 11 non tiene traccia di tutto, almeno non ancora. David Weston di Microsoft ha confermato che la funzione non monitora l'attività dei driver, quindi le app dannose hanno ancora alcuni modi per mascherare la loro attività.

Windows 10 e 11 hanno già un indicatore per quando il microfono è in uso, ma un record storico di accesso è più utile per capire quali applicazioni non si comportano correttamente nel tempo. Apple ha offerto una funzionalità simile su iPhone e iPad per un po', e Android 12 e versioni successive ha un "Privacy Dashboard" con le stesse informazioni.

Fonte: BleepingComputer , David Weston (Twitter)