Persona che gioca su un telefono
Lukmanazi/Shutterstock

Barare è un problema sempre presente per molti giochi, specialmente su piattaforme come PC e Android dove è più facile modificare i file di un gioco. Google sta ora implementando l'API Play Integrity su Android, mirata specificamente a limitare cheat e altre modifiche.

Google ha rilasciato per la prima volta Play Integrity AP I in un'anteprima per sviluppatori l'anno scorso, come funzionalità opzionale da implementare per app e giochi. "L'API Play Integrity aiuta a proteggere le tue app e i tuoi giochi da interazioni potenzialmente rischiose e fraudolente, come imbrogli e accessi non autorizzati, consentendoti di rispondere con azioni appropriate per prevenire attacchi e ridurre gli abusi", ha affermato la società nella documentazione degli sviluppatori.

Video esplicativo della versione in anteprima dell'anno scorso

Durante l'evento Google I/O di oggi, è stato rivelato che l'API Play Integrity è ora disponibile per tutte le app e i giochi. L'API funziona esattamente come nelle anteprime precedenti: una volta che un'applicazione aggiunge il codice richiesto, può rilevare se l'app o il pacchetto di gioco è stato modificato in qualche modo ed eseguire qualsiasi azione di conseguenza (come bloccare l'accesso o contrassegnare il giocatore per revisione).

Gli sviluppatori possono anche utilizzare l'API per verificare se qualcuno ha una licenza valida (ad es. l'app è stata pagata tramite il Play Store, se è un'app a pagamento) e se il dispositivo che esegue un'app o un gioco è stato certificato da Google per supportare Servizi di Google Play. Queste due funzionalità erano già accessibili con altri mezzi, ma Google le sta inserendo anche in questa API.

Anche se la repressione degli imbroglioni di giochi online è il caso d'uso più ovvio per la nuova API, soprattutto data la recente attenzione ai metodi anti-cheat avanzati nei giochi per PC  di altre società, probabilmente sarà utilizzata anche da molte altre applicazioni. Molte applicazioni bancarie bloccano già i dispositivi Android con root o modificati e Netflix inoltre non si consente il download con dispositivi non certificati (ad es. dispositivi forniti senza i servizi Google Play, come i telefoni Huawei).

Molte applicazioni e giochi hanno le proprie soluzioni anti-cheat, ma la nuova API di Google potrebbe essere più facile da implementare rispetto ad altre soluzioni. La nuova funzionalità sarà particolarmente utile poiché Google lavora per espandere i giochi Android su PC .